IL DENARO PASSA…DIO RESTA.

PARLARE BENE E RAZZOLARE MALE

         Oggi il mio udito  picchiatello  ha sentito il Santo Padre dire

che il denaro passa, Dio resta.!!!!!!

Ma la banca IOR non è della chiesa e questa non passa mai?

I.O.R. (Istituto per le Opere Religiose)

2054505347.jpg

Lo IOR è la banca centrale del Vaticano ed è allo stesso tempo riconosciuto come un istituto di credito ordinario. E’ stato creato nel 1941 da PIO XII con la funzione di amministrare i capitali degli ordini religiosi, degli istituti religiosi maschili e femminili, delle diocesi, delle parrocchie e degli organismi vaticani di tutto il mondo. E’ una banca molto particolare, infatti non ha sportelli, in compenso ha molti clienti. Lo IOR è stato e continua ad essere molto ambito per chi possiede capitali che vuol far passare “inosservati”. I suoi bilanci sono noti solo al Papa e a tre cardinali. Lo IOR è il centro di una organizzazione mondiale di banche controllate dal Vaticano. Molto semplice è, attraverso lo IOR, qualsiasi trasferimento di denaro senza limiti ne’ di quantità né di distanza, con la garanzia della assoluta riservatezza. Per molto tempo a capo dell’Istituto e’ stato Paul Marcinkus, cardinale coinvolto in numerosi scandali.

E allora la mia mente picchiatella pensa…pensa e cerca….

Cerca su giornali antichi cerca …cerca ….e guarda che trova???

1958- IL PENTAGONO VATICANO

Dietro il pontefice, c’è l’enorme potere della curia, che si concentra nelle mani di cinque cardinali : Ottaviani , Canali, Micara, Piazza e Pizzardo.

L’espresso scopre nel gennaio del 1958 con un inchiesta di Carlo Falconi, l’esistenza di questo governo ombra della chiesa. E anche molti altri segreti del vaticano: dallo scontro fra gesuiti e domenicani fino alle spericolate operazioni finanziarie della santa sede.

Ma non e’ finito ascoltate ascoltate …..

La chiesa è sempre al passo con i tempi. Anche nel nepotismo. E perciò a fare regali ai parenti del pontefice non provvedono più le casse di San Pietro, ma quelle della Repubblica Italiana. In marzo, del 1958 , un articolo di Eugenio Scalfari rileva che L’onorevole Giulio Andreotti , Ministro delle finanze, ha fatto esentare dal pagare le tasse i nipoti di Pio XII con una apposita leggina.

1965- LA CEDOLARE DI SAN PIETRO

Il Vaticano sottrae soldi l fisco, rifiutandosi di pagare le tasse sulle cedole dei suoi titoli azionari. In febbraio,del 1965, un articolo di Lino Jannuzzi rileva come, con la complicità del governo Italiano, i finanzieri della chiesa riescono a incamerare decine di miliardi.

Caro Papa ,consiglio del giorno, pulisci prima quello che hai dentro casa di sporco.

Dai i tuoi soldi a chi ne ha bisogno,e consiglia pure  quelli che con la chiesa ci mangiano e ci hanno sempre mangiato a fare la stessa cosa.

E poi parli….

Perché penso che il Dio denaro sta’ proprio a casa vostra 

il denaro passa… di mano in mano …sempre nelle vostre mani

E Dio resta…

fuori.

 

IL DENARO PASSA…DIO RESTA.ultima modifica: 2008-10-06T21:21:00+02:00da picchioeugenio
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “IL DENARO PASSA…DIO RESTA.

Lascia un commento