ADESSO BASTA

sciopero.gifsciopero.gif

ADESSO BASTA

Sono arrivato a dire basta

Bastaaaaa!!

Non ne posso più

Ragazzi famiglie giovani anziani

Basta

SVEGLIA

L’ORA E’ ARRIVATA

DOBBIAMO FARE QUALCOSA

Dobbiamo muoverci

Dobbiamo farci sentire

Siamo in una Nazione comandato da un regime autoritario.

Siamo comandati da un VIDELA (dittatore argentino.)

Forse era meglio di un VILEDA (scopa.)

Siamo ormai alla frutta

QUESTO GOVERNO E QUEST’OPPOSIZIONE

E’ UNA FARSA

Non abbiamo diritti

Non abbiamo diritti di scioperare

Non abbiamo diritti di ammalarci

Non abbiamo diritto di occupazione di una scuola pacificamente.

Non abbiamo fra poco neanche il diritto

Di dire la nostra sui blog

Non abbiamo diritti di sapere la verità

Vedi quello che è successo al G8

Non abbiamo diritto di avere una vera vigilanza sulle tv.

Fra poco non avremo diritti sulla sanità

HO PAURA

Ho paura di un rilassamento

Ho paura alla sfiducia

Temo che si cada nella sfiducia in noi stessi.

Nel considerarci qualcosa di irrilevante e superficiali

Gente che non ha bisogno di vite piene sul piano emotivo

E sul piano politico

Temo che tutto questo possa accadere.

Allora cosa ci rimane?

Proviamoci tutti

Proviamo con uno sciopero generale

Fermiamoci tutti

IL 12 DICEMBRE DOBBIAMO ESSERCI TUTTI

MA TUTTI

NON PER IL SINDACATO

NON PER QUALCHE PARTITO

MA PER NOI

FACCIAMO CAPIRE CHE SIAMO PAZZI

FACCIAMO CAPIRE CHE NE ABBIAMO

LE PALLE PIENE

IO CI SARO’…

IO SONO PAZZO SPERO CHE TANTI MIEI AMICI PAZZI

SARANNO INSIEME A ME.

NON PUO’ SEMPRE PIOVERE…!  

sciopero.jpg

ADESSO BASTAultima modifica: 2008-11-13T16:43:00+01:00da picchioeugenio
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “ADESSO BASTA

  1. Caro Eugenio, hai perfettamente ragione. Ho appena fatto anch’io un nuovo post che riguarda tutti coloro che non hanno più speranza di poter cambiare. Ma sono convinta che cambiare sia possibile. Certo bisogna impegnarsi per farlo. Io ci sarò il 12 dicembre, tra l’altro è l’anniversario di quelle bombe alla Banca dell’Agricoltura che nel 1969 furono l’inizio della strategia della tensione. E tra l’altro, per quell’attentato sanguinoso, i processi si sono chiusi senza l’indicazione definitiva di un colpevole. Un vero schifo. Elementi di fascismo, in questo nostro Paese, ve ne sono parecchi – tu hai ricordato quelli odierni -, non credo sia possibile anche solo ipotizzare che si instauri un regime del genere in Italia.
    Grazie del tuo passaggio nel mio blog e un abbraccio.
    Angela

Lascia un commento